Ci sono personaggi che si sono purtroppo inseriti nel popolo dei Reikisti senza capire nulla di quanto sia importante questa pratica.

Il fatto stresso di aver ignorato la prima regola che è quella della segretezza dei SIMBOLI del secondo livello ne è la dimostrazione evidente.

Chi si intende, e naturalmente crede nelle energie, sa benissimo che il fatto di “mantenere segreta” una parte così importante come i simboli era fondamentale per mantenere in quei simboli la forza e l’energia pura iniziale, del pensiero e della pratica che era a disposizione di cuori e menti “pure” e puliti da ogni considerazione negativa.

Il fatto di aver messo sull’asta a sventolare come bandiera i simboli del secondo livello li hanno sporcati dei pensieri negativi, di scherno e di derisione di chi non crede nemmeno che le energie esistano. Purtroppo questi pensieri negativi indeboliscono le energie positive racchiuse nei simboli e ne compromettono l’efficacia.

Ecco perchè i Maestri spirituali hanno deciso che oltre ai tre simboli del Reiki secondo livello, si attua un quarto simbolo, che a questo punto DEVE NECESSARIAMENTE RIMANERE SEGRETO fra tutti i reikisti e non deve finire in mani sbagliate.

Ho mio malgrado conosciuto persone che mi hanno raccontato di essere giunte a prendere il secondo livello “solo per capire che effetto fa”… senza alcuno scopo energetico, senza alcun riferimento mentale anche solo parziale alle energie e alla loro funzione in questo tormentato mondo.Sono quelle persone che provano di tutto, tanto per poter poi riferire che nulla ha valore, sporcando così ogni bella energia che risiede in ogni cosa.

Ho conosciuto Master che hanno dato livelli a persone senza nemmeno far conoscere loro il mondo delle energie, ma dando per scontato che anche senza una preparazione spirituale la cosa avrebbe bene o male funzionato e soprattutto fruttato a loro l’importo del livello.

Ho inoltre conosciuto persone che hanno scritto ben due libri sul Reiki e poi, tramite messenger mi hanno chiesto di ricevere i livelli tutti insieme (assurdo) e quando ho chiesto come mai, visto che credevo che, avendo scritto due libri sull’argomento, fossero già reikisti, mi sono sentita rispondere che ciò che hanno scritto in quei due libri è semplicemente ciò che hanno imparato dai blog di internet …. a quel punto mi sono cadute le braccia.

E’ pur vero che REIKI USUI deve essere alla portata di tutti, infatti abbiamo come scuola, diminuito di moltissimo il costo dei livelli, ma deve essere a disposizione di chi veramente crede nelle energie e nella loro capacità di guarigione, non perchè funzionano solo se ci crediamo, ma per tenere lontano personaggi che possano “sporcare irrimediabilmente” con la loro ignoranza viscerale una pratica così bella ed importante.

REIKI USUI è pronta ad aiutare qualsiasi persona pura di cuore e d’animo gentile. Io stessa sono una “miracolata del Reiki” ed è per questo che ho deciso di diventare Master. Solo e semplicemente per portare questa pratica a tutti coloro che sono in grado di utilizzarla nel modo migliore per il proprio benessere e per quello dei propri cari.

Ricordiamoci che esiste un Karma e che l’aver utilizzato solo a scopo di lucro o a scopi egoici o addirittura in modo denigratorio una pratica energetica, produrrà un karma pesantissimo.

Quindi, mi rivolgo a tutti i reikisti che hanno i livelli Reiki ma non li utilizzano, o per qualsiasi motivo si sono demotivati, chiedete di essere inseriti nel nostro gruppo Facebook “Volontariato spirituale, Reiki per tutti” in cui ritroverete lo spirito del Reiki e la voglia di effettuare l’auto-trattamento ed il trattamento a chi ne ha bisogno.

Risvegliamo la pratica PURA che è in noi.

Reiki Usui 1 livello
Reiki Usui 1 livello, trattamento