Le travi a vista nella visione del Feng Shui

Corso Feng Shui D.A.S.P.- le travi a vista

Il feng Shui è una branca della filosofia taoista che è diventata ormai la base di molte delle nostre tecniche che chiamiamo “olistiche” in quanto si prendono cura dell’insieme anziché delle singole parti, odi ogni cosa vogliamo considerare.

Qui, nel Feng Shui, si analizzano gli ambienti interni, in considerazione delle energie che circolano all’esterno e che poi sono destinate ad entrare nelle nostre case, uffici, fabbriche e magazzini.

E’ uno studio accurato della struttura esterna, che sia naturale o modificata dall’uomo perché questi ostacoli o aperture veicolano le energie nelle varie direzioni e che le porta verso l’abitazione o lontano da essa.

Una volta entrate nello spazio interno, queste energie si muovono a seconda degli spazi o degli ostacoli che trovano, diventando energie positive e quindi favorevoli al benessere di chi abita in quel luogo, oppure energie negative che possono essere di intralcio al benessere umano.

Le energie negative vengono chiamate in Feng Shui “Sha Qi” che significa “energie taglienti” e proprio dal nome possiamo capire quali problemi possono dare a chi soggiorna in quel luogo.

Forse non lo sappiamo ma anche i nostri avi occidentali avevano alcune nozioni di energia, infatti quando si smonta un tetto antico, ma anche solo vecchio di 50 anni troviamo inserite nelle travi dei chiodi di forma triangolare, molto lunghi e con la punta rigirata che sembra non servissero a nulla.

Questa tipologia di chiodi, un po’ più piccoli li troviamo anche negli stipiti delle porte e chi non si occupa di energie non capisce cosa significhino e perché vi siano stati messi.

In effetti non sono troppo distanti da quella che è la teoria del Feng Shui che dichiara che ogni angolo o spigolo vivo è portatore di energie Sha Qi e che andrebbe smussato o coperto in modo da fermare il flusso energetico che in quel punto si rafforza e si incanala velocemente come energia tagliente verso la direzione indicata dalla punta dello spigolo.

Chi rimane troppo tempo su quella traiettoria, soffrirà sicuramente di alcuni problemi che dapprima sembreranno essere psicosomatici ma poi pian piano diventano problemi veri di salute, senza capire che il problema non è altro che l’energia che circola nel luogo che continua a lavorare su quella della persona, modificandola.

Ogni parte della casa può essere verificata e modificata con piccoli accorgimenti che possono diventare anche simpatiche alternative ad una ristrutturazione spesso poco fattibile.

Si tiene conto delle pareti, delle porte e delle finestre, così come della sistemazione del mobilio, consigliando quale tipo di pianta sarebbe meglio in un certo angolo oppure consigliare di inserire un punto luce in un altro.

Questa sera parleremo delle travi a vista che sono così belle a vedersi ma che hanno bisogno, per quanto riguarda il lato energetico, di alcuni accorgimenti, come ad esempio il fatto di non posizionare un letto o un divano proprio in corrispondenza di una spigolatura viva.

Sei interessato al Feng Shui? Ti senti di poter consigliare ad altri come arredare una casa e vorresti farlo in modo “energetico”? Sei un appassionato dell’arredo fai da te?

I nostri corsi sono aperti a tutti e rilasciano diplomi riconosciuti sia in ambito nazionale che europeo e mondiale

Se vuoi saperne di più contattaci al: 371 124 4645 oppure alla mail: info@scuolaoo.it

Ultimi articoli

Eclissi e credenze

E’ rimasto nel nostro inconscio quella paura quasi atavica delle “Eclissi” come se preannunciassero qualche cataclisma. Questa credenza, che arriva da antiche culture contadine e che è stata ben utilizzata

Leggi Tutto »