Guarigione del Cuore

guarigione del cuore

22 giorno lunare – giornata della guarigione del cuore

Il 22° giorno del calendario lunare è una giorno molto particolare e seguendo gli insegnamenti del Mantra Healing tibetano (NgaLso) è il giorno favorevole per la cura della regione del cuore.

Possiamo intendere questo sotto i classici tre aspetti: fisico, mentale, energetico, e potremmo anche andare oltre e verificare anche i livelli sottile e super-sottile, fino a giungere ai famosi “quanti”.

Se parliamo dell’aspetto fisico, potremmo dire che il  22° GIORNO lunare, utilizzando il Mantra Healing NgaLso possiamo aiutare tutti coloro che hanno problemi cardiaci, come angina,  ipertensione, aritmie, extrasistole e tante altre.

La pratica NgaLso che unisce la pratica tantrica di trasformazione al Mantra specifico, ai mudra e agli  oggetti di trasporto energetico alla persona, alla vibrazione dell’armonica del suono, può aiutare a superare alcune problematiche legate alla fisicità del cuore.

Possiamo andare ancora più in profondità: parliamo di livello mentale: quale problema di cuore, di amore si cela dietro al problema fisico?

Spesso c’è chiusura, rigidità, paura di essere feriti (magari anche nuovamente), incapacità a dimostrare i propri sentimenti, paura di essere fraintesi, educazione erronea che chiedeva ai bambini di non rivelare i propri sentimenti per non essere giudicati.

La pratica del Mantra Healing NgaLso lavora anche a questo livello, sbloccando energie represse, liberando la regione cardiaca dalle oppressioni di giudizio e paura, liberando l’individuo da pesi enormi dovuti all’educazione ricevuta, alla poca autostima e donando la capacità di amare in maniera consapevole e corretta, liberando da legami sentimentali erronei o malati, inducendo la capacità di sentimenti puri,  puliti e bilanciati, dove l’individuo sa dare ma anche ricevere in modo adeguato.

Questo concerne e facilita la guarigione del lao mentale, psicofisico che si ripercuote poi sulla fisicità.

Ma possiamo andare ancora più in profondità e toccare il livello energetico del chakra del cuore che racchiude quella energia che contiene tutte le altre.

E se le energie non sono ben bilanciate, il chakra del cuore soffre, si sporca, non respira e pian piano si chiude.

La chiusura del chakra comporta la mancata assunzione energetica nella parte coinvolta, tutta quella parte del corpo eterico e materiale che, nella medicina tibetana è gestita dal chakra del cuore, e il formarsi di quella rigidità mentale di cui abbiamo parlato sopra e che a lungo andare porterà all’instaurarsi della rigidità fisica e della malattia vera e propria.

Il bilanciamento delle energie nel chakra del cuore, a livello energetico è importantissima ed è il precursore della buona salute del cuore fisico, delle arterie, delle vene e di tutto ciò che riguarda la circolazione sanguigna e la capacità di ossigenazione dell’intero corpo a lei preposto.

Possiamo pensare che ciò che succede fisicamente è già successo a livello mentale e prima ancora a livello energetico.

Quindi se abbiamo una arteria occlusa fisicamente, significa che precedentemente abbiamo chiuso, bloccato mentalmente qualcuno a cui vogliamo bene e prima ancora abbiamo fatto in modo che, energeticamente quella persona potesse percepire un blocco energetico da parte nostra.

Le ragioni sono le più svariate e sono diverse per ognuno di noi, ma il blocco è sempre uguale e si manifesta fisicamente a seconda di dove e come lo abbiamo impostato energeticamente.

Il 22° giorno lunare è quel giorno particolare dove energeticamente si può partire a risolvere alcuni dei problemi più classici del chakra del cuore e del cuore stesso.

Partire dalle energie per risolvere la fisicità: si può

La parte principale del Mantra  Healing NgaLso è racchiuso nella tecnica di Reiki di Lemuria.

Per saperne di più sul corso clicca qui 

oppure scrivi a: info@scuolaoo.it

 

Ultimi articoli

NORMOTIPI IN NATUROPATIA

Secondo la Naturopatia ogni persona rientra in una delle tre categorie ben definite che si formano a seconda della evoluzione più o meno condensata dei tre foglietti embrionali (chiamati anche

Leggi Tutto »